BAJ STORE

Dolci del Lago di Como

Mataloch Baj – 0,5 kg – Panettone tipico dei pescatori di Bellagio – Con libricino storico

21,99

Esaurito

Farina di frumento, Uvetta, Burro, Acqua, Tuorlo d’uova fresco, Zucchero, Scorze d’arancia candite (scorza d’arancia, sciroppo di glucosio/fruttosio, zucchero, correttore di acidità: acido citrico), Lievito naturale (farina di frumento, acqua), Scorze di cedro candite (scorza di cedro, sciroppo di glucosio/fruttosio, saccarosio, succo di limone concentrato), Noci, Nocciole, Mandorle, Fichi secchi, Datteri, Prugne secche, Emulsionanti: mono e digliceridi degli acidi grassi di origine vegetale, Latte in polvere, Sale, Estratto di malto d’Orzo, Miele, Aromi naturali, Semi di anice. Nel laboratorio si fa anche uso di cioccolato contenente lecitina di Soia.

Esaurito

Descrizione

L’origine del Pan Matalòch (dallo spagnolo matafaluga, a sua volta dall’arabo habba-halua, anice, che è uno degli ingredienti), è identificata nei territori del Centro e dell’Alto Lago di Como e in particolare a Bellagio. È un dolce tipico della cucina comasca a lievitazione lenta naturale, il cui impasto e lavorazione hanno molte affinità con quelli del panettone. Non a caso si ritiene che il Pan Matalòch fosse il dolce di Natale di questi territori. Gli ingredienti vengono scelti con cura tra i migliori reperibili sul mercato: farina, latte, burro, uova, noci, nocciole, mandorle, canditi e fichi secchi, oltre all’anice, ingrediente da cui deriva il nome. L’alta varietà e densità di frutta secca caratterizzò questo dolce come alimento per la prima colazione dei pescatori. La tradizione volle che fossero le mogli a preprare ai loro mariti un alimento che potesse fornire l’energia per affrontare una intensa giornata di pesca, che oggi sappiamo essere anche ricco di vitamine, proteine, acidi grassi essenziali e sali minerali. Simbolo del Lago di Como è la Lucia, l’imbarcazione utilizzata dai pescatori, costruita in legno di castagno e abete, con remi in legno di rovere e vela rettangolare. Nell’Ottocento fu aggiunto il timone. I cerchi che emergono dallo scafo fanno da supporto al telo di copertura.

Torna in cima